Il cybercrime non va in vacanza.

Il cybercrime non va in vacanza.

Il Cybercrime non va in vacanza, ma con noi parti in totale sicurezza!

I casi di alto profilo hanno portato i cyber-attacchi sulle prime pagine e sulle scrivanie del Management C-Level. Come reagiscono i leader a questa nuova ondata di botnet e malware?

Una recente indagine su 200 IT Executive negli USA e in Europa, ha permesso di avere delle cifre precise sugli attacchi, sempre più frequenti, nei vari settori.“Nel giro di due anni,i sistemi automatici di sicurezza – come l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale – saranno le risorse principali per il mantenimento della cyber-security.”

Con l'espansione delle rete, degli smartphone e il conitnuo dilagare del IoT, la sicurezza informatica delle infrastrutture viene resa labile ogni giorno, ecco perchè è orami obbligatorio programmare azioni mirate a intercettare, contenere ed eliminare potenziali rischi per le vostre infrastrutture, per la vostra azienda e quindi per i vostri clienti.

La migliore soluzione in termini economico ed efficacia è quella di affidarsi ad un Team di esperti con le giuste competenze (in continua formazione e aggiornamento) e strumentiazioni (hardware e sofware) atte a rendere la vostra azienda sicura.

T-CLoud.it a tal proposito ha sviluppato un prodotto unico (Total Security System) integrato e gestito per garantire sempre il più alto grado di sicurezza informatica.

Scopri il nostro Prodotto "BitBull"

 

Inoltre nell'augurarvi buone vacanze vogliamo, darvi qualche dritta per navigare sicuri durante le vostre ferie estive:

In hotel, in treno, in stazione, al bar, negli stabilimenti balneari attenzione alle reti wi-fi aperte. "Spesso non sono criptate e quindi non protette, e sono anche configurate in modo approssimativo dal punto di vista della sicurezza, succede che queste reti siano state compromesse da malintenzionati, con il fine di spiare le comunicazioni di chi vi si collega. Quando possibile vanno evitate se non si è ragionevolmente certi che siano gestite in modo sicuro e monitorate adeguatamente. In questo periodo, inoltre, si raddoppia il 'phishing vacanziero', cioè le finte offerte di viaggi, vincite di premi, sconti straordinari. Gli hacker "pescano" via email, sms, chat e social network. Se una cosa è troppo bella per essere vera, normalmente non lo è".

In vacanza poi aumentano i rischi che la carta di credito venga clonata. "Siate prudenti anche per piccoli pagamenti. In certi paesi esteri può essere particolarmente rischioso. In generale, non lasciate la vostra carta di credito in mano a qualcuno fuori dalla vostra vista.  Non bisogna neanche abbassare la guardia sui ransomware, quei virus che colpiscono i dispositivi, bloccandoli, e i cybercriminali chiedono poi un riscatto per 'liberare' i dati. Secondo un rapporto, nei primi mesi del 2017 il loro numero è più che triplicato.

"In vacanza, fuori ufficio, spesso i 'backup' dei dispositivi non vengono fatti, quindi si è più vulnerabili  e criminali lo sanno e ne approfittano, i dati personali e lavorativi vanno protetti adeguatamente".

Infine, un capitolo a parte meritano le foto e i video compromettenti, perché in vacanza può capitare di lasciarsi andare e fare cose che poi possono causare imbarazzo in altri contesti meno

BUONE VACANZE DA T-CLOUD.IT

 

 

Categorie

... ... ... ... ... ... ...